La vendita dei Prodotti è regolata dalle seguenti Condizioni Generali di Vendita le quali, ove non derogate da condizioni particolari espressamente accettate da Newfloor S.r.l., prevalgono su qualsiasi altra clausola difforme.

 

1. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO


1.1  Gli ordini dovranno essere sottoscritti negli appositi spazi della modulistica di Newfloor S.r.l.

1.2 Gli ordini si considereranno accettati da Newfloor S.r.l. solo nei termini indicati nella conferma d’ordine. Dovranno altresì ritenersi confermati gli ordini direttamente evasi da Newfloor S.r.l.. L’eventuale incasso di un acconto all’ordine da parte di Newfloor S.r.l. non costituirà accettazione dell’ordine.

1.3 Newfloor S.r.l. si riserva, anche dopo la conferma, la facoltà di apportare ai prodotti le modifiche tecniche che dovessero rendersi necessarie od opportune.

1.4 L’annullamento di un ordine o di una parte di esso da parte della Compratrice deve avvenire entro 5 giorni dalla firma della conferma. In caso di annullamento oltre i termini, sarà facoltà di Newfloor S.r.l. accettare o meno l’annullamento stesso. Nel caso in cui la Compratrice rifiuti la consegna o di ritirare la merce annullata oltre i termini, sarà facoltà di Newfloor S.r.l. fatturare gli importi ed esigerne il completo pagamento.

 

2. PAGAMENTO


2.1 I termini di pagamento decorrono dalla data di fatturazione.

2.2 Il pagamento deve intendersi in ogni caso effettuato presso la sede di Newfloor S.r.l. anche quando previsto a mezzo tratta o effetti.

2.3 I prodotti rimangono di proprietà di Newfloor S.r.l. sino al loro completo pagamento. In caso di rivendita dei prodotti da parte della Compratrice prima del loro integrale pagamento, Newfloor S.r.l. sarà automaticamente surrogata nel credito di quest’ultima verso il suo acquirente.

 

3. MANCATO O RITARDATO PAGAMENTO


3.1 Il ritardo nel pagamento renderà immediatamente esigibile ogni somma dovuta dalla Compratrice, la quale dovrà un interesse di mora calcolato come da         DL n. 192 del 2012, fermo e impregiudicato ogni diritto di Newfloor S.r.l. di dichiarare risolto il Contratto e pretendere il risarcimento dei danni, decorsi 15 giorni dalla data prevista per il pagamento.

3.2 Il ritardo nel pagamento darà diritto a Newfloor S.r.l. di sospendere l’approntamento, la consegna e/o l’installazione dei prodotti e/o di altri eventuali ordini in corso e di trattenere le eventuali somme incassate a titolo di penale, fatto salvo il risarcimento del maggior danno.

 

4. CONSEGNA DEI PRODOTTI


4.1 La merce viaggia a rischio e pericolo della Compratrice anche in relazione ai tempi del trasporto, anche nel caso in cui il servizio di trasporto venga effettuato da Newfloor S.r.l.

La merce, ritirata dalla Compratrice e destinata all’indirizzo indicato dalla stessa, é comunque intesa come verificata ed accettata in via definitiva al momento della consegna. La mancanza di contestazioni formalizzate per iscritto entro 7 giorni dalla consegna rende quindi certo, liquido ed esigibile il corrispettivo spettante a Newfloor S.r.l.

Al ritiro dei prodotti, il trasportatore della Compratrice dovrà esibire autorizzazione per detta operazione.

4.2 I termini di consegna indicati nella conferma d’ordine non rivestono carattere essenziale. Ove sia previsto un anticipo all’ordine, o Newfloor S.r.l. debba assemblare dei materiali della Compratrice, i termini di consegna inizieranno a decorrere dalla data di ricevimento dell’anticipo o del materiale in conto lavorazione.

4.3 Tutti i materiali relativi al pavimento sopraelevato (pallet di pannelli modulari, struttura metallica, accessori) possono essere sovrapposti per il trasporto solo se idoneamente fissati e bloccati. I materiali relativi al pavimento autoposante (pallet di freefloor in gres) NON POSSONO essere sovrapposti.

L’imballaggio dei pallet dei prodotti è in cartone, pertanto gli stessi devono viaggiare esclusivamente su camion centinati o muniti di telone.

 

5. RITARDATO O MANCATO RITIRO


5.1  Qualora la Compratrice ritardi il ritiro o il ricevimento dei prodotti, Newfloor S.r.l. si riserva il diritto di procedere alla loro fatturazione anticipata con relativa decorrenza dei termini di pagamento e garanzia. Restano in ogni caso a carico della Compratrice le spese di sosta e qualsiasi altro onere e responsabilità per il magazzinaggio e la custodia dei prodotti.

5.2  Qualora la Compratrice rifiuti la consegna dei prodotti o di singoli lotti, Newfloor S.r.l. avrà diritto di fatturare l’importo relativo agli stessi, risolvere ipso iure il contratto e vendere al meglio i prodotti non ritirati, salvo e impregiudicato il diritto di risarcimento del maggior danno.

 

6. CONDIZIONI TECNICHE DI CUSTODIA, INSTALLAZIONE, MANUTENZIONE ED EVENTUALE SMALTIMENTO DEI PRODOTTI


6.1 Indipendentemente dal fatto che una parte o l’intera installazione dei prodotti siano eseguiti dalla Compratrice o da Newfloor S.r.l. attraverso società specialistiche incaricate da una delle parti, la Compratrice dovrà assicurarsi che i prodotti forniti siano posti in opera solo in ambienti aventi condizioni di temperatura e umidità relativa idonei allo scopo e che dette condizioni siano mantenute per tutto il periodo di utilizzo del prodotto stesso.

I prodotti dovranno essere immagazzinati e installati in locali asciutti e protetti aventi le seguenti condizioni (salvo per i materiali speciali per i quali saranno comunicate le condizioni specifiche di custodia):

  • Temperatura compresa tra +5°C e +35°C
  • Umidità relativa compresa tra 40% e 75% (solo per il rivestimento in parquet tra 40% e 65%)

Qualora sotto al pavimento fosse prevista la presenza di tubazioni con fluidi a temperatura tale da procurare condizioni termoigrometriche (locali o  generalizzate) fuori del campo di quelle prescritte, le sorgenti di calore dovranno essere convenientemente isolate e dovrà essere prevista una opportuna ventilazione.

Al momento dell’installazione le opere murarie dovranno essere terminate da almeno 30 giorni e le opere di finitura a umido da almeno 15 giorni. I locali dovranno essere provvisti di serramenti adeguati.

6.2  La soletta di appoggio dovrà essere asciutta (4% di umidità relativa), liscia, pulita, e assimilabile a una superficie finita a frattazzo fine o equivalente. In caso di soletta a getto, l’installazione dovrà essere preceduta da un sopralluogo di verifica diretto ad analizzare le eventuali condizioni di fattibilità della posa in opera.

I costi e le spese di tale verifica, come pure l’esecuzione di eventuali opere di livellamento puntuale e di rettifica della soletta, ove eseguite da Newfloor S.r.l. su incarico della Compratrice, saranno fatturate in conformità a quanto previsto all’art. 11.

6.3  Le zone perimetrali, ove i moduli prefabbricati dei prodotti insistano e producano una spinta orizzontale dovranno essere costituite da materiali tali da non determinare flessioni e rimanere rigidi sotto l’azione di detta spinta.

      Condizioni ambiente per la custodia e l’installazione:

6.4 Rimane una precisa responsabilità della Compratrice far sì che la fase di transazione dalle condizioni climatiche ambientali naturali a quelle modificate per mezzo di impianti di riscaldamento o raffreddamento dell’aria, avvenga nel modo più graduale, omogeneo e comunque lento possibile.

6.5  Tutti i materiali che compongono i prodotti sono soggetti, per loro stessa natura, a subire variazioni dimensionali al variare delle condizioni termoigrometriche dell’ambiente dove sono custoditi o installati.

6.6   All’interno dei valori igrometrici limite citati, laddove avvengano delle variazioni, non manifestano effetti visibili.

Oltre tali valori e in stretta relazione alla quantità dello scostamento e al tempo in cui è avvenuto il cambiamento delle condizioni ambiente, le variazioni sul prodotto possono avere carattere manifesto. Gli effetti sui prodotti derivanti da tali cause non possono essere in alcun modo o caso addebitati a Newfloor S.r.l. poiché caratteristici della natura del prodotto stesso.

6.7  Qualora la posa in opera dei prodotti avvenisse in tempi precedenti a quelli relativi all’installazione degli impianti tecnologici e/o altre opere di finitura (controsoffitti – pareti modulari – serramenti interni, ecc.), nessuna contestazione potrà essere sollevata per difetti presenti nel materiale consegnato e posto in opera, allorchè tali difetti non risultino contestati specificamente e in forma scritta all’atto della ricezione della merce o al termine della posa in opera, nel caso in cui la Compratrice abbia appaltato a Newfloor S.r.l. anche il montaggio del pavimento. Si intende a carico della Compratrice l’onere di adottare tutte le precauzioni necessarie al non deterioramento o imbrattamento dei prodotti installati, con particolare riferimento al rivestimento superiore.

 

       Pulizia:

6.8   La pulizia del rivestimento superiore è l’unica manutenzione ordinaria da effettuare sul sistema pavimento modulare sopraelevato o autoposante.

La fase di pulizia superficiale va effettuata con molta cura e scrupolosità secondo il tipo di materiale scelto e secondo precise e specifiche indicazioni, date a sua volta, dal produttore del rivestimento superiore.

6.9  Newfloor S.r.l. non si assume alcuna responsabilità per i metodi manutentivi indicati dal produttore e sugli effetti che questi possono avere sui prodotti di rivestimento superiore in quanto a caratteristiche fisiche, prestazionali e/o estetiche.

 

        Metodi e prodotti di manutenzione ordinaria delle finiture:

6.10  La gamma dei possibili rivestimenti superiori applicabili a un pavimento modulare sopraelevato può essere sintetizzata come segue:

  • Tessili
  • Laminati melamminici
  • Vinile (Pvc)
  • Linoleum
  • Gomma
  • Agglomerati lapidei con resina
  • Pietre naturali
  • Ricomposti
  • Gres porcellanato
  • Parquet di legno naturale

Ciascuno dei suddetti materiali necessita di specifici trattamenti di pulizia indicati dal produttore degli stessi.

6.11 Come regola generale e indipendentemente dalla finitura scelta dal committente è importante rilevare che, poiché ci si trova a effettuare un’operazione di pulizia di un prodotto che è un corpo unico con il pannello modulare di supporto, è necessario agire in modo che tali operazioni non possano provocare alcun danno al pannello e/o alla struttura sottostante al rivestimento superficiale.

6.12 È quindi indispensabile seguire precise regole e operare nel seguente modo:

        – eseguire l’installazione del pavimento sopraelevato in ambienti il più possibile “finiti” con programmazione tale da poterla eseguire appena prima dell’esecuzione della fase d’arredo degli ambienti avendo cura (come per l’arredo) della delicatezza delle finiture, per quanto concerne sollecitazioni usuranti e/o  materiali imbrattanti;

– sempre in stretta correlazione alla finitura scelta, eseguire le opportune protezioni delle finiture da danni causati da lavorazioni successive negli ambienti. La protezione non è necessaria al sistema pavimento, bensì alla finitura scelta dalla Compratrice.

6.13 La pulizia dei prodotti dovrà essere effettuata senza uso diretto di acqua o vapori, con panni umidi o a secco e nel rispetto delle normali regole di diligenza, tenuto conto dei materiali di cui è costituito il rivestimento dei pannelli e delle eventuali istruzioni fornite dai produttori dello stesso.   

6.13 Nel caso le indicazioni del produttore del rivestimento superiore indichino la necessità di utilizzare l’acqua per la sua detergenza, si opererà in modo da utilizzarne la minima quantità possibile e comunque sufficiente ad evitare infiltrazioni tra modulo e modulo onde evitare induzione di umidità per ristagno all’anima del “pannello modulare”, nelle sue finiture e nelle congiunzioni fra esse. Va rammentato inoltre che nell’intercapedine sottopavimento sono di solito presenti impianti elettrici e telematici che non tollerano la presenza di acqua.

6.15 L’acqua sufficiente alla pulizia del piano superiore dovrà comunque essere eliminata in brevissimo tempo tramite rapida asciugatura (manuale o meccanica) e non dovrà per alcun motivo permanere sul pavimento. Non si dovrà pertanto lasciare asciugare il pavimento per evaporazione.

6.16 La detergenza della finitura è affidata a sostanze chimiche a base d’acqua. Qualunque sia la provenienza del detergente, la Compratrice dovrà assicurarsi che esso abbia le seguenti caratteristiche:

  • PH neutro (né acido e né basico)
  • Assenza totale di solventi

6.17 Qualora, oltre alla fase di pulizia, la finitura del pavimento necessiti di trattamenti ceranti o brillantanti, occorre verificare che anche questi prodotti rispondano alle caratteristiche del precedente punto. La variabilità delle finiture, dell’induzione dello sporco nonché l’ampia gamma di prodotti detergenti presenti nel mercato, non concedono un approfondimento specifico e pertanto, per l’individuazione del prodotto ottimale, si rimanda la Compratrice alla professionalità della società di pulizie e di quelle produttrici dei detergenti.

6.18 Si consiglia la Compratrice di diffondere le informazioni qui sopra, poiché l’uso di detersivi non adatti può provocare, nel tempo, danni alle finiture e soprattutto al pannello modulare.

6.19 Si consiglia comunque di consultare, anche online, le condizioni tecniche di custodia, installazione e manutenzione del pavimento autoposante, Calidus AD e Four x Four AD.

         Linee guida gestione rifiuti di cantiere:

6.20 Newfloor S.r.l.  in ogni fase di realizzazione del prodotto (dalla scelta delle materie prime e degli imballaggi alla lavorazione dei materiali), tiene in considerazione il rigoroso rispetto dell’ambiente e dell’uomo attraverso un’analisi rivolta all’intero ciclo di vita del prodotto, dalla posa al fine vita. A tale scopo si ritiene opportuno indicare le soluzioni più idonee per la corretta gestione del materiale di risulta dalla posa e manutenzione dei prodotti forniti e/o da demolizione di pavimentazione sopraelevata esistente (sostituzione). Va premesso che i rifiuti del cantiere devono essere smaltiti secondo le leggi e norme in materia ambientale applicabili al paese nel quale vengono eseguiti i lavori. Il pavimento sopraelevato è costituito dall’assemblaggio di diversi materiali, che a seconda della copertura superiore, possono essere in resiliente (laminato plastico, vinile, linoleum, gomma), parquet, gres porcellanato, lapidei naturali, ect, con l’anima in solfato di calcio o legno truciolare, al bordo in materiale plastico e alla finitura inferiore in alluminio o lamiera d’acciaio, oltre alla sottostruttura anch’essa composta in acciaio e materiale plastico. Pertanto il rifiuto (classificato come non pericoloso) che da questi ne deriva è correttamente identificato dal seguente Codice Rifiuto:

  • CER 17 09 04: rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, diversi da quelli di cui alle voci 17 09 01, 17 09 02 e 17 09 03.

Nel rispetto della normativa vigente in materia, il rifiuto dovrà essere conferito a impianti di smaltimento/riutilizzo autorizzati, trasportati da mezzi di trasporto anch’essi autorizzati e accompagnato dal Formulario di Identificazione (F.I.R.).

    Gestione smaltimento rifiuti di piccoli cantieri:

6.21 Nel rispetto dell’ambiente, Newfloor S.r.l. consiglia la gestione del materiale di risulta dalla posa e manutenzione dei prodotti forniti e/o da demolizione di pavimentazione sopraelevata esistente (sostituzione) proveniente da piccoli cantieri, riferendosi alle stazioni ecologiche più vicine (Ecocentri) per uno smaltimento corretto ed ecosostenibile.

 

7. LAVORAZIONE DI RIVESTIMENTI SUPERIORI FORNITI DALLA COMPRATRICE


7.1  Nel caso in cui per la realizzazione dei pannelli modulari o della pavimentazione autoposante venga richiesto l’utilizzo di materiale ricevuto in conto lavorazione dalla Compratrice, Newfloor S.r.l. non sarà in alcun modo responsabile degli eventuali difetti (di qualsiasi natura e/o importanza) che detti materiali dovessero presentare al momento della lavorazione o successivamente alla posa in opera. La Compratrice si accolla l’esclusiva responsabilità della qualità del materiale consegnato a Newfloor S.r.l. in conto lavorazione e non potrà in nessun caso opporre riserve o eccezioni in relazione alla fornitura dei prodotti e al risultato finale dei lavori, che di conseguenza si intenderanno incondizionatamente accettati in via definitiva e preventiva anche con riferimento a quei difetti come disuniformità di tonalità e/o colore, difetti superficiali, dimensionali, caratteristiche prestazionali, estetiche e di resistenza all’uso che i materiali di rivestimento ricevuti in conto lavorazione dovessero presentare.

7.2   Tutti i test e le prove eseguite sui prodotti, come pure i certificati conseguiti da Newfloor S.r.l. e i dati riportati sulle schede tecniche emesse da Newfloor S.r.l., si riferiscono a materiali di rivestimento di fascia medio-alta, ma non necessariamente coincidono per qualità e prestazioni a quelli forniti in conto lavorazione dalla Compratrice; pertanto Newfloor S.r.l. declina qualsiasi responsabilità in merito alla non corrispondenza dei dati dichiarati nelle schede tecniche in caso di utilizzo di materiali di rivestimento forniti in conto lavorazione dalla Compratrice.

 

8. INSTALLAZIONE A CURA DELLA NEWFLOOR SRL


8.1   Ove l’installazione dei prodotti sia a cura di Newfloor S.r.l., la stessa potrà procedervi appaltando a terzi i relativi lavori.

8.2  I termini di inizio e completamento dell’installazione non rivestiranno carattere essenziale. Il termine per l’inizio dell’installazione avrà luogo a decorrere dalla data di consegna di ciascun lotto a condizione che venga a priori adempiuto dalla Compratrice quanto previsto al successivo art. 9. Newfloor S.r.l. si riserva il diritto di effettuare sopralluoghi al fine ad accertare la corretta esecuzione delle opere di pertinenza della Compratrice.

8.3  Ove la posa in cantiere di eventuali impianti accessori avvenga prima dell’installazione del pavimento sopraelevato, la Compratrice dovrà rispettare la tracciatura segnata da Newfloor S.r.l..

8.4   Eventuali ritardi e/o inadempienze della Compratrice comporteranno l’automatica posticipazione dell’inizio dell’installazione, fermo restando il diritto da parte di Newfloor S.r.l. di determinare una nuova data di inizio lavori e rimane impregiudicato il diritto al rimborso delle spese e al risarcimento dei danni.          I costi connessi a ritardi o interruzioni dei lavori per cause non imputabili a Newfloor S.r.l., ivi inclusi i ritardi della Compratrice nella predisposizione delle opere necessarie per la corretta installazione, nonché le eventuali prestazioni accessorie ad essa richieste e non espressamente quotate nella conferma d’ordine, tra cui l’eventuale tracciatura, saranno a carico della Compratrice e verranno fatturati a consuntivo.

8.5   L’installazione si considererà terminata nel momento in cui le singole aree facenti parte di ciascun lotto costituenti l’intera area oggetto dell’ordine, saranno dotate dì pavimento sopraelevato e il piano di calpestio sarà percorribile. Le stesse saranno messe a disposizione della Compratrice che ne confermerà la presa in consegna attraverso la firma del relativo “verbale di fine lavori”.

8.6  La presa in consegna delle singole aree costituisce la soddisfazione della Compratrice e la conferma che le opere sono state eseguite “a perfetta regola d’arte”.

8.7   Interventi di smontaggio e rimontaggio del “sistema pavimento sopraelevato” non eseguiti da Newfloor S.r.l. (ad es. dagli impiantisti), comportano l’esonero da ogni responsabilità in capo a Newfloor S.r.l. in ordine a imperfezioni e/o rotture che il pavimento e le strutture dovessero presentare dopo la manomissione. In ogni caso, interventi da parti terze sui pavimenti sopraelevati o autoposanti, installati da Newfloor S.r.l., dovranno essere svolte mantenendo e successivamente ripristinando lo stato corretto in cui sono stati consegnati alla Compratrice.

Newfloor S.r.l. si ritiene sollevata da ogni responsabilità per rotture apportate ai pannelli o per danni provocati alla stessa stabilità del pavimento sopraelevato nonché a persone, per manovre di sollevamento e riposizionamento non eseguite come descritto al punto 8.7 e compiute sul pavimento sopraelevato da terzi (ad es. impiantisti). Eventuali sistemazioni del pavimento richieste dalla Compratrice per la messa a punto del pavimento sopraelevato ed effettuate da Newfloor S.r.l., saranno addebitate alla Compratrice.

8.8  Qualora la Compratrice rifiutasse di prendere in consegna le aree pavimentate non avanzando contestualmente validi argomenti di contestazione della qualità dell’esecuzione e non dando specifica comunicazione scritta entro e non oltre il termine di 15 giorni dal momento della consegna delle zone pavimentate, Newfloor S.r.l. provvederà a sospendere l’approntamento, la consegna e/o l’installazione dei prodotti per lo specifico ordine e/o di altri eventuali ordini in corso, resta impregiudicato il diritto di Newfloor S.r.l. di pretendere il risarcimento dei danni da ciò derivanti.

8.9  I materiali (pannelli, colonnine, traversi, ecc…) residui a fine installazione, rimarranno di proprietà della Compratrice e in nessun caso potranno essere resi a Newfloor S.r.l.. La Compratrice per tali materiali non potrà vantare sconti, richiedere note di accredito, eseguire resi o sospendere i pagamenti.

 

9. CONDIZIONI TECNICHE DI INSTALLAZIONE


9.1   Ove l’installazione dei prodotti avvenga a cura di Newfloor S.r.l., la Compratrice dovrà:

  1. assicurare che il cantiere sia sgombro, accessibile al personale incaricato dell’installazione, provvisto di mezzi adeguati per il sollevamento e il trasporto, nonché dotato di tutti gli allacciamenti e servizi necessari;
  2. ottenere tutti i necessari permessi e/o autorizzazioni, che in nessun caso saranno a carico di Newfloor S.r.l.;
  3. fornire i servizi di cantiere e provvedere alla custodia dei prodotti e delle attrezzature di installazione, all’asporto dei materiali di risulta dei prodotti installati, alle opere di pulizia finale e a tutto ciò che non sia stato espressamente previsto a carico di Newfloor S.r.l..

9.2   La Compratrice sarà altresì responsabile degli eventuali danni causati ai prodotti o alle persone durante l’installazione, e di ogni altro danno conseguente a vizi del cantiere e/o al mancato rispetto delle condizioni tecniche di installazione.

9.3   Qualora per precisa volontà o necessità della Compratrice, l’esecuzione o prosecuzione dei lavori di installazione dei prodotti avvenga in ambienti non idonei per condizioni tecniche o perché freddi e/o umidi, Newfloor S.r.l., previo ordine scritto dalla Compratrice, effettuerà detti lavori sotto l’esclusiva responsabilità della Compratrice la quale sarà conscia che tali scelte, di propria convenienza, equivalgono ad accettazione preventiva e definitiva di quanto fornito e installato in opera.

9.4  Newfloor consiglia la posa dei pannelli a giunti lineari e non sfalsati, a maggior ragione se in presenza di pannelli di forma rettangolare (es. 40×80 cm, 50×100 cm e 60×120 cm), così da evitare displanarità e instabilità degli stessi.

 

10. RITARDI NELLA CONSEGNA O NELL’INSTALLAZIONE


10.1 Gli eventuali ritardi nella produzione e/o consegna del materiale di Newfloor S.r.l., legittimeranno la Compratrice alla risoluzione del Contratto solo trascorsi 90 giorni dalla messa in mora.

10.2 In caso di scioperi, agitazioni sindacali serrate, caso fortuito, incendi, scarsità o assenza di materie prime, ritardi da parte dei vettori e/o dei fornitori, adeguamento a provvedimenti della pubblica autorità, insurrezioni, stato di guerra, elementi naturali, embargo, forza maggiore o qualsiasi altra causa al di fuori del ragionevole controllo da parte di Newfloor S.r.l., la decorrenza dei termini di consegna ed eventuale installazione si intenderà sospesa. Newfloor S.r.l. non potrà essere ritenuta responsabile di tali eventi neppure nell’ipotesi in cui si trovi in ritardo rispetto ai termini pattuiti.

10.3 Qualora l’impedimento perduri per oltre 3 mesi, ciascuna Parte avrà diritto di risolvere il contratto, fermo restando il diritto di Newfloor S.r.l. a percepire il pagamento delle forniture e delle opere fino a quel momento eseguite.

 

11. PREZZO DEI PRODOTTI E CONSUNTIVO DELLA FORNITURA PAVIMENTO

11.1 Il prezzo si intende per prodotti comprensivi dell’imballo standard e caricati sui mezzi di trasporto presso lo stabilimento di Newfloor S.r.l. (franco fabbrica). Qualora il prezzo sia comprensivo del costo dell’installazione (voce quotata a parte), il relativo importo si intende calcolato sul presupposto che il cantiere venga consegnato in condizioni idonee a rendere possibile l’immediato inizio e la prosecuzione senza interruzioni e/o interferenze dell’installazione.

11.2 Fermo restando quanto previsto all’art. 5.1, la fatturazione dei prodotti verrà effettuata subito dopo la consegna. Qualora l’installazione sia a carico di Newfloor S.r.l. e il relativo costo non sia compreso nel prezzo dei prodotti, ovvero quotato separatamente, potrà essere fatturata a discrezione di Newfloor S.r.l., contestualmente alla fatturazione dei prodotti o al termine dell’installazione. Newfloor S.r.l. avrà comunque diritto di fatturare un importo pari al 90% del prezzo complessivo qualora l’installazione dovesse essere ritardata per qualsiasi motivo non a essa imputabile.

11.3 In caso di installazione a cura di Newfloor S.r.l., i materiali e i quantitativi indicati nell’ordine di acquisto si intendono meramente indicativi. Il consuntivo dei materiali installati sarà effettuato a lavori ultimati, moltiplicando il numero dei pannelli installati per il coefficiente 0,36, così ottenendo la quantità in metri quadrati di materiale (nel caso di pannelli standard misure nominali 60×60 cm) o per altro opportuno coefficiente per pannelli di formato diverso. A tal fine per pannelli standard 60x60cm ciascuna porzione di pannello avente una superficie inferiore al 50% dell’area del pannello stesso sarà conteggiata in ragione di metà pannello, pari a 0,18, ciascuna porzione di pannello avente una superficie superiore al 50% dell’area del pannello stesso sarà conteggiata in ragione di un pannello intero, pari a 0,36.

Newfloor S.r.l. potrà comunque consegnare e fatturare per ogni ordine un quantitativo extra di prodotto sino al 2%. Le strutture con rapporto convenzionale approssimativo di n. 3,3 supporti e n. 5,7 traversi per mq e gli eventuali accessori come rampe, gradini, griglie, fori, battute perimetrali, battiscopa, sportelli ecc., ove non indicati nell’ordine di acquisto, verranno fatturati sulla base del computo esatto del materiale installato in conformità ai prezzi unitari dei materiali ordinati.

 

12. GARANZIA E RECLAMI


12.1 I prodotti sono garantiti entro le tolleranze d’uso e contro ogni difetto di materiale e di lavorazione, nei limiti delle specifiche tecniche fornite da Newfloor S.r.l. e in condizioni normali di utilizzo. In particolare, senza limitazione per la generalità di quanto precede, la garanzia non si estende ai difetti causati da incorretto stoccaggio, installazione e manutenzione dei prodotti o interventi di terzi non autorizzati da Newfloor S.r.l.. Parimenti la garanzia si intende esclusa nelle ipotesi previste ai punti 6.7 e 8.7

12.2 Ove il rivestimento superiore sia costituito da materiali di derivazione naturale (legno, lapidei, ecc.) Newfloor S.r.l. declina ogni responsabilità per eventuali differenze di venatura, colore, ecc. Nessuna garanzia viene fornita con riferimento a materiali e/o rivestimenti superficiali utilizzati a seguito di espresso ordine della Compratrice o lavorati per conto della Compratrice ma non acquistati da Newfloor S.r.l.. In particolare, senza limitazione alla generalità di quanto precede, Newfloor S.r.l. non assume alcuna responsabilità su differenze di varianti e sfumature di colore, differenze nelle venature di materiali tessili, vinilici, linoleum, pietre naturali, legno ecc., ovvero circa l’idoneità di tali materiali ai fini della loro utilizzazione quale rivestimento superficiale dei prodotti.

12.3 La garanzia avrà validità di 12 mesi dalla consegna, indipendentemente dalla data di installazione. La Compratrice dovrà, a pena di decadenza, esaminare i singoli lotti all’atto della consegna denunciando contestualmente al vettore eventuali difformità di peso e/o quantità dei prodotti, nonché comunicare per iscritto a Newfloor S.r.l. entro i successivi 7 giorni gli eventuali vizi riscontrati, individuando con precisione il lotto difettoso, la relativa data di consegna e la natura del difetto. In ogni caso la Compratrice dovrà tenere i prodotti contestati a disposizione di Newfloor S.r.l. per un tempo ragionevole, al fine di poter procedere con le verifiche del caso. In nessun caso saranno accettati resi di merce.

Gli eventuali reclami relativi ai lavori di posa in opera, se appaltati a Newfloor S.r.l., dovranno essere inseriti e fatti constatare nel verbale di consegna dei lavori se già visibili in quel momento, ovvero denunziati entro 60 giorni dalla loro scoperta ai sensi e per gli effetti dell’art. 1667 del C.C. a mezzo raccomandata A/R., o tramite comunicazione a mezzo PEC. La mancata redazione del verbale per fatto della Compratrice comporterà accettazione tacita dei lavori eseguiti.

12.4 Gli obblighi di garanzia di Newfloor S.r.l. sono limitati alla sostituzione gratuita, nei normali tempi tecnici, dei prodotti riconosciuti difettosi, rimanendo espressamente esclusa qualsiasi ulteriore garanzia o indennizzo, tanto legale che convenzionale.

12.5 La garanzia non si applica nel caso in cui la Compratrice non sia in regola con i pagamenti o se ha utilizzato i Prodotti in modo improprio o comunque non abbia seguito le specifiche delle schede tecniche e/o di uso e manutenzione di Newfloor S.r.l., così come in tutti i casi di danno derivante da colpa o negligenza della Compratrice o terzi in genere.

 

13. PRIVACY


13.1 In riferimento al DL n. 196 del 2003, i dati della Compratrice saranno trattati esclusivamente al fine di adempiere gli obblighi di legge derivanti dal contratto stipulato con Newfloor S.r.l.. I dati raccolti saranno comunicati agli enti o autorità richiedenti, ai professionisti che svolgono incarichi specifici aventi finalità contabili, fiscali o legali, agli istituti di credito o assicurativi per finalità gestionali relative ai pagamenti.

 

14. ARBITRATO TECNICO


14.1 Qualora dovesse insorgere controversia circa l’idoneità e/o rispondenza dei prodotti e/o dell’installazione, la decisione sarà demandata ad un tecnico designato dal Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Padova su richiesta della parte più diligente. Il tecnico dovrà decidere entro 30 giorni e la sua decisione sarà super partes e vincolante anche nell’eventuale decisione che le parti dovessero convenire. I costi della perizia saranno a carico della parte soccombente.

 

15. FORO COMPETENTE E LEGGE APPLICABILE


15.1 Fatta eccezione per quanto previsto al precedente art. 14.1, per qualsiasi controversia la giurisdizione sarà devoluta ai sensi dell’art. 4 L. 218/1995 all’Autorità Italiana anche nell’ipotesi in cui la Compratrice non abbia sede, domicilio o rappresentanza in Italia. Il Foro competente viene individuato concordemente e in via esclusiva nel Tribunale di Padova.

15.2 Le parti contraenti convengono inoltre che il contratto stipulato secondo le presenti Condizioni Generati di Vendita sia sottoposto alla legge italiana, anche nel caso in cui la Compratrice non abbia sede, domicilio o rappresentanza in Italia.

 

16. DISPOSIZIONI FINALI


16.1 La circostanza che Newfloor S.r.l. tralasci di esercitare un diritto o una facoltà riconosciuti dalle presenti Condizioni Generali, non potrà essere interpretata come rinuncia generale a tale diritto o facoltà, né impedire a Newfloor S.r.l. di pretendere successivamente la puntuale e rigorosa applicazione di tutte le clausole ivi contenute.

16.2 Qualsiasi comunicazione tra le Parti sarà valida solo se effettuata per iscritto.

 

Scarica il documento pdf.